Loading...

Storia della Prima squadra

Nel 2006/2007 la storica promozione in 2° categoria

Già nella stagione 2002/03, per dare continuità e prospettive al Settore Giovanile, si decide di iscrivere anche una squadra di adulti in Terza Categoria.
Infatti molti ragazzi che uscivano dal settore giovanile delle squadre del rione erano finora costretti ad emigrare in altre squadre cittadine per poter affrontare un campionato più impegnativo. Si è cercato quindi di costruire una squadra basata sui ragazzi del rione per dare così continuità e prospettive ai nostri ragazzi, cercando di coinvolgere nel progetto anche quei ragazzi più maturi che giocavano lontano da Chiuso e Maggianico.
La squadra, guidata da Valter Longhi per il primo anno ha guadagnato un onorevole piazzamento all’8° posto. Nei tre anni successivi, sotto la guida di Ivan Brumana, si sono raggiunti il 9° posto, il 7° e il 6°.

La svolta è arrivata nel 2006/07 quando è tornato Valter Longhi alla guida della squadra.
Il buon gruppo che si era creato negli anni precedenti ha trovato quella convinzione che era mancata e lasquadra è riuscita a sorprendere tutti, trovando una storica promozione in Seconda Categoria, conducendo un campionato entusiasmante, concluso con la rimonta sulla Rovinata. Successo coronato anche dal titolo di "Campione provinciale", ottenuto battendo nella doppia finale il S.Giorgio Casatenovo.

Da allora sei lunghi anni di esilio nel Girone Valtellinese, con risultati altalenanti e l´ultimo anno dei record, prima del passaggio al girone lecchese. Un 7° posto con Valter Longhi, un 9° con Maurizio Gattinoni, una salvezza ai playout costringendo alla retrocessione i rivali del Vercurago (col ritorno di Valter Longhi). Un 9° posto con Luca Redaelli, una salvezza conquistata all´ultima giornata con Andrea Milani. Poi il 2012/13 dei record, con il 5° posto e i 49 punti ottenuti, purtroppo non sufficienti per disputare i play off.

Dall´anno successivo si passa finalmente nel girone lecchese, con il 7° posto di Luca Redaelli. Settimo posto consolidato l´anno successivo con l´arrivo di Roberto Pirovano, seguito da una faticosa salvezza nella stagione appena terminata.